Pavimenti in legno

Il Parquet

Il processo di decisione su quale pavimento scegliere, deve prendere in considerazione tra le altre cose  la sua finalità:
 
La finalità dei pavimenti è rivestire la parte terrea e decorare gli ambienti. In questo articolo di approfondimento parleremo dei pavimenti in legno.
 
Ricordatevi che cambiare un pavimento esige molto più sforzo (anche in termini economici) che cambiare il layout dei mobili di una sala, pertanto la vostra scelta deve sempre prendere in considerazione  una prospettiva di tempi lunghi.
 

Alcuni altri fattori devono essere considerati prima della scelta finale:

  • Come tutti i rivestimenti soggetti al traffico, il pavimento deve essere resistente e conservare il suo aspetto iniziale per lungo tempo.
  • Igiene: preferite pavimenti facili da pulire, con poca manutenzione e che non accumulino sporcizia.
  • Conforto termico: Quando calpestate il pavimento a piedi scalzi, questo non deve dare la sensazione di freddo né di calore.
  • Conforto acustico: I rumori che ne risultano quando calpestato, devono essere i minimi possibile, soprattutto in un appartamento.
  • Preservazione dell’ambiente: Cercate pavimenti in legno che provengano da piantagioni ecosostenibili o che usino meno legno nobile come i pavimenti in piallaccio (multilaminato).
  • Valorizzazione dell’immobile: I pavimenti devono sempre essere considerati come un investimento e non come una spesa.

Pavimenti in Legno (parquet)

La scelta di un pavimento in legno soddisfa sempre di più e sempre più persone, dato che in realtà ha caratteristiche uniche: è di origine naturale, accogliente, elegante, di facile manutenzione e allo stesso tempo, arreda e valorizza l’immobile. 

Selezioniamo adesso i due metodi più conosciuti:

  1. Pavimento di legno massello: composto da pezzi interi dello stesso legno. Nella maggior parte dei casi è venduto senza rifinitura. Questa viene eseguita da personale specializzato dopo il lisciamento in opera, procedimento questo che alza il suo costo/beneficio, già che la vernice così applicata ha una resistenza inferiore a quella proveniente dalla fabbrica, nella quale è presente anche l’ossido d’alluminio. Comunque presenta il vantaggio di poter scegliere il tipo di rifinitura (più o meno grezza, e più o meno lucida).
  2. Pavimento di legno multilaminato:Il parquet di multilaminato  è ricoperto da uno strato di legno prezioso che può variare da 0,6 mm a 3,0 mm. E`rifinito con 8 passaggi di vernice con ossido di alluminio che rinforza la resistenza naturale del legno, proteggendolo completamente dalle macchie, dai graffi e altri tipi di marche, e ha un ottima relazione costo/beneficio. La sua base è composta da un pannello di 5 lamine di legno massiccio selezionato, garantendone la stabilità strutturale senza il pericolo di spaccature. Le sue linee sono disegnate e colorate dalla natura stessa  e dovuto all’ampia varietà di tipi di legno usati, combinano con qualsiasi stile: formale, casual ecc. Ideale per residenze sofisticate.
Questo tipo di parquet di legno rappresenta al giorno d’oggi quello che esiste di più moderno in termini di pavimenti di legno, oltre il pavimento in tavolato da demolizione trattato che però fà molto rustico ed è ideale per case di campagna o ristrutturazione di vecchi casolari.
 
 
laminato multi-laminato
 
Pavimenti in legnolegno massello tavolato
 
 
 
Il pavimento in legno multilaminato domina ormai i mercati mondiali perché meno caro e soprattutto ecosostenibile. Vediamo insieme confrontando le differenze tra le due qualità:
 
Pavimento laminatoPavimento multilaminato
la superficie che si calpesta è composta di formica, ossia carta in alta pressione, normalmente imitando il legnoParte calpestabile in legno nobile, strato che varia da un altezza di 0,6mm a3,0mm, con 8 strati di vernice ad alta resistenza contro abrasioni
E`decisamente più duraturoLa durabilità dipenderà dalle attenzioni del cliente, come evitare tacchi a spillo e collocare feltro sotto i mobili.
Molto rumoroso per camminarci sopra, sconsigliato a chi ha cani che scorrazzano in casa (per il rumore).Non fà rumore, già che la sua istallazione è fatta direttamente sul contro-pavimento.
Prodotto più comune, indicato principalmente in aree commerciali. Valorizza poco l’immobileValorizza l’immobile, indicato per abitazioni.
Si utilizza un tessuto felpato e non è incollato direttamente sul contro-pavimento, è chiamata di istallazione fluttuanteSi utilizza un adesivo speciale ed è totalmente incollato sul contro-pavimento.
Grande varietà di colori e imitazioni di legni uniformiLa sua gamma di scelta dei legni è minore, ma i suoi colori sono vivi, ed ogni pezzo è differente dall’altro, dato che è un prodotto di origine naturale
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Diciamo che il pavimento di parquet multi-laminato a volte viene confuso con il pavimento in legno massello. Vediamo adesso le differenze fondamentali tra questi due tipi di pavimento in legno:
 
Pavimento di Legno massello Pavimento in multi-laminato
Si espande e si contrae a seconda delle variazioni di temperatura, come dell’umidità. Può aprire spaccature o impennarsi.Non apre spaccature e non impenna, dovuto al suo modo di essere costruito.
Si rifinisce con la vernice impregnante sul posto, con 3 strati di tinta. Richiede una pre-lisciatura con macchina prima di poter passare la verniceViene verniciato dalla fabbrica, con 8 passate di impregnante che contiene ossido di alluminio. Alta resistenza alle abrasioni
Può essere lisciato e verniciato di nuovo nel tempo , rinnovandolo completamentePuò essere verniciato di nuovo ma solamente quello spesso 3,0 mm , ma la durata della vernice di fabbrica è decisamente migliore.
Istallazione complessa e di abilità, richiede varie tappe.Istallazione facile e pulita.
Essendo di legno massello nobile si consuma molto più legno prezioso che non sempre
viene dalle piantagioni.
Il legno prezioso viene approfittato di più e il restante è certificato come provenienza.
E`più caro.E`più a buon prezzo.

 

 

 

 

Esistono molti altri tipi di parquet più o meno naturali: in fibre di legno pressate dove la parte centrale è fatta di HDF o HPP, o di legno riciclato che mischia il 60% di legno riciclato e il 40% di legno massello, hanno tutti differenti visuali e look corrispondenti all’arredamento desiderato.

Il parquet tradizionale in stecche può essere collocato :
 
  • A spina di pesce
  • A squama di pesce
  • A dama
  • In parallelo
  • Convenzionale
Sempre comunque rivolgersi a personale qualificato nella collocazione dei parquet, per evitare sprechi, ottenere buoni consigli, e una sistemazione che duri nel tempo.