Case prefabbricate in legno: perché scegliere la bioedilizia?

Eco-compatibili, in perfetta armonia con l’ambiente ed attente al risparmio energetico: le case prefabbricate in legno costruite secondo i canoni ed i criteri della bioedilizia rappresentano la nuova frontiera dell’arte del costruire in Italia.

Sono sempre più numerosi gli italiani che si rivolgono alla bioedilizia per costruire la casa dei loro sogni. I vantaggi, del resto, sono davvero notevoli, molto importanti ed interessanti.
Perché scegliere la bioedilizia? Quali sono i vantaggi connessi alla costruzione di una casa prefabbricata in legno? Scopriamoli insieme nei paragrafi che seguono.

Case prefabbricate in legno: i vantaggi della bioedilizia

I materiali di costruzione delle case in bioedilizia rappresentano il primo grande vantaggio connesso a questa innovativa tecnica costruttiva. Il legno impiegato per la costruzione di un edificio in bioedilizia è un ottimo isolante termico caratterizzato da un coefficiente di conducibilità termica molto più basso rispetto ai mattoni, al cemento e all’acciaio.

Le citate caratteristiche si riflettono, inevitabilmente, su un consumo davvero molto basso di energia necessaria per il riscaldamento della casa in legno durante l’inverno. Parliamo, in genere, di costi per riscaldamento di circa il 70-80% inferiori rispetto a quelli “generati” da un’abitazione tradizionale. Naturalmente lo stesso vale anche per il raffrescamento estivo: anche in questo caso, il risparmio per la climatizzazione è molto importante.

Ridotti sono anche i tempi di realizzazione e di costruzione di una casa in bioedilizia. Per intenderci: si stima che il tempo necessario per la costruzione dei muri di una casa prefabbricata in legno con una superficie di circa mq 100, è di circa 7 giorni in fabbrica. Il tempo necessario per il montaggio, invece, corrisponde normalmente a circa 30 giorni lavorativi: un tempo che può cambiare e subire modifiche a seconda della complessità della costruzione in bioedilizia.

Calcolando i tempi totali, la costruzione potrebbe essere consegnata – “chiavi in mano” entro massimo 60 giorni dall’inizio dei lavori. Ma non è finita qui: una casa prefabbricata in legno costruita secondo i criteri della bioedilizia ha una elevata antisismicità. Il rischio sismico è quasi azzerato grazie all’elasticità del legno e degli elementi metallici di presa.

Di norma, tutte le case prefabbricate in legno sono costruite per resistere a sismi di almeno 8 gradi sulla scala Richter. Un’assicurazione sulla vita e sulla casa, senza precedenti.