Formazione lavoratori: quali sono i corsi previsti dalla normativa?

  • di

Il testo unico della sicurezza sul lavoro prevede l obbligatorietà per il datore di lavoro di sottoporre i dipendenti a specifici corsi di formazione. La formazione dei lavoratori, obbligatoria per legge può essere eseguita tenendo sotto controllo quelli che sono i corsi che devono necessariamente effettuati dai dipendenti su disposizione del loro datore di lavoro così come prevede la normativa del 2012 nella accordo stato regioni. Come si può leggere sul sito www.sicurezzalavoro24.com, ci sono alcuni corsi che la normativa prevede in maniera obbligatoria. Se è vero che alcuni si differenziano in base alla tipologia di azienda scelta, è vero anche che ci sono alcuni corsi che devono essere seguiti a prescindere dal settore di competenza. Secondo il decreto legislativo 81 del 2008, infatti la formazione per il luogo di lavoro e la redazione del documento di valutazione dei rischi deve essere strutturata in due moduli. Nel primo modulo bisogna effettuare 4 ore di formazione generale ponendo l attenzione su quello che è il rischio affrontando tutte le tematiche legate alla prevenzione e all organizzazione di un attività, nonché tutti i diritti e doveri dei soggetti coinvolti. Vengono anche spiegate le procedure relative agli organi di vigilanza. Nel secondo modulo invece, viene effettuata la formazione specifica in materia di prevenzione.

Corsi di formazione obbligatori, ecco l elenco

Tra i corsi di formazione obbligatori per le aziende ad alto rischio ci sono i corsi antincendio e i corsi di primo soccorso. I corsi antincendio, così come quelli di pronto soccorso, servono per aiutare il dipendente a gestire eventuali emergenze che si possono riscontrare sul luogo di lavoro. In più il tipo di corso che è obbligatorio seguire dipende anche dalla tipologia di ruolo che si svolge all interno dell azienda. Ad esempio, i titolari o coloro che vengono nominati come responsabili del servizio prevenzione e protezione devono necessariamente seguire il corso RSPP con lo scopo perciò di coordinare tutta la fase della sicurezza sul lavoro. In linea generale, anche delle aziende a medio e basso rischio le ore di formazione vengono disposte in questo modo, anche se gli orari di formazione specifica si riducono a meno ore. In particolare le ore obbligatorie di formazione sono 8 per le aziende ad un livello di rischio medio,mentre sono quattro per quelle a basso rischio. Un altra cosa da sottolineare è che ogni cinque anni i lavoratori hanno diritto, in base ad un livello di rischio a frequentare un corso di aggiornamento della durata di almeno 6 ore.

Per quanto riguarda il settore della normativa antincendio, ti segnaliamo il portale antincendio.it dove potrai avere una panoramica di come intervenire per rispettare le norme vigenti.