Fiocchi di Cellulosa

Come si ottengono

Questo materiale isolante termoacustico, molto diffuso nei paesi nordici perché conosciuto come ottimo isolante termico, è a base di carta di giornale riciclata, la quale viene macinata e lievemente compressa e allo stesso tempo, mischiata con il 15% del peso di sali di boro, questi ne riducono l’infiammabilità e proteggono i fiocchi di cellulosa dagli attacchi di insetti, roditori e muffe.
fig 1: materia prima pronta all’insufflaggio

 

 

 

 

 

 

Come e dove si usano

I fiocchi di cellulosa hanno il vantaggio di essere leggeri ed elastici, ma il difetto di assorbire molto l’umidità (fino al 6% del volume) pertanto devono essere protetti da carta oleata o teli.

Insufflaggio
La messa in opera dei fiocchi di cellulosa nelle intercapedini e nei solai avviene per insufflaggio, questa si presta soprattutto per applicazioni in costruzioni a secco.

In questo caso si sconsiglia vivamente un applicazione che non sia fatta da professionisti del settore edile, in quanto si sollevano polveri che rendono necessario l’uso di mascherine sia per i muratori sia per altri lavoratori edili presenti al momento e, altra cosa molto importante i fiocchi di cellulosa devono essere applicati considerando che possono subire (soprattutto nelle pareti verticali) un notevole assestamento.

L’impresa specializzata dovrà quindi garantire che non rimangano spazi vuoti nelle intercapedini, tenendo in considerazione anche un eventuale nuovo intervento a distanza di qualche giorno.

Applicazione a spruzzo
Desiderando un efficace strato di materiale isolante termoacustico, applicato su superfici diverse, bisogna bagnare leggermente i fiocchi di cellulosa e applicarli con uno spruzzo compatto sulle pareti. Si trovano in commercio materiali già pronti per l’applicazione miscelati con collanti naturali solubili in acqua.

Esistono sul mercato anche pannelli in fiocchi di cellulosa pressati senza l’aggiunta di altre sostanze ad eccezione appunto dei sali borici.

fig 2: apparenza e spessore dei fiocchi di cellulosa applicati a spruzzo compatto

 

 

 

 

 

 

fig 3: pannelli di fiocchi di cellulosa pressati

 

 

 

 

 

 

 

 

I fiocchi di cellulosa si usano per l’isolamento termico in:

  •     In Intercapedini orizzontali e verticali;
  •     Nei solai, tetti e pareti di legno;
  •     Applicati a spruzzo su qualsiasi superficie (legno, cemento, metallo);
  •     In pannelli come rivestimento per pareti (devono essere intonacati) ottimi per interventi di ristrutturazione edilizia non invasiva.

I Pro e i Contro nell’edilizia ecologica

Decisamente nel caso dei fiocchi di cellulosa usato come materiale isolante termoacustico, possiamo affermare che: dal punto di vista dell’edilizia ecologica I vantaggi del riciclaggio di un prodotto tanto comune come la carta di giornale sono ottimi. Vediamoli insieme:

  •     E` richiesta poca energia primaria per la produzione;
  •     I fiocchi di cellulosa frenano sensibilmente l’espansione del fuoco in caso d’incendio;
  •     Quando bruciato, non sviluppa fumi tossici;
  •     Sono riutilizzabili;
  •     Hanno ottime proprietà d’isolamento termoacustico.

Contro:

  • Non può essere posto in discarica a causa dell’alta percentuale di sali di boro, ma deve venire incenerito.
  • Sono indispensabili professionisti del settore edile con molta esperienza, per il suo insufflaggio.